FESTA DI SANTA PAOLA FRASSINETTI

“…Dal monte Moro si vede il mare, dal monte Moro si vede il mondo, il monte Moro è vicino al cielo, ti fa sentire in braccio a Dio!..”

Queste parole del canto dedicato a SANTA PAOLA hanno “fatto da sottofondo” a tutta la mattinata del 3 marzo nelle nostre scuole, materna e primaria, Santa Dorotea di Montecchio Emilia.

Una meraviglia ascoltare questo canto festoso a conclusione della Messa celebrata per ringraziare il Signore per averci donato Santa Paola Frassinetti, testimone vera del suo Amore ed esempio meraviglioso di educatrice.

Una meraviglia ascoltare i nostri bambini che anche mentre giocano, cantano a squarciagola questa canzone.

Venerdì 3 marzo in occasione della festa in onore di Santa Paola ci siamo sentiti davvero un po’ tutti più vicini a Dio, grazie alla gioia e all’entusiasmo dei nostri bambini, piccoli e più grandi, che come sempre  sanno trasformare e rendere speciali ed unici i  momenti più significativi della nostra scuola.

Una giornata di preghiera, di festa e di amicizia per il nostro Istituto.

Nella propria aula ogni insegnante ha raccontato la vita di Santa Paola ai propri alunni cercando di far capire quanto la Santa abbia amato i bambini, abbia aiutato le persone bisognose, quanto abbia fatto sempre con generosità e grande disponibilità anche nelle difficoltà…facendo sempre la volontà del Signore, “unica gemma che dobbiamo cercare.”

E’ seguita poi la celebrazione Eucaristica nella nostra palestra presieduta da don Giancarlo Minotta, il nuovo vice-parroco della nostra comunità, alla presenza di genitori e tanti nonni, il quale ha sottolineato come sia fondamentale e importante oggi più che mai costruire una “rete educativa” per la crescita e la formazione dei nostri ragazzi. Come aveva già intuito Santa Paola è indispensabile aiutare i ragazzi nella loro crescita integrale come persona. E per riuscire in questo difficile compito famiglia, scuola e parrocchia devono unire le loro forze ed energie.

Picture1

Hanno partecipato alla liturgia anche i bambini della scuola materna che dopo la lettura del Vangelo sono rientrati nelle loro aule per disegnare e preparare dei piccoli girasoli di cartoncino, che hanno offerto al Signore, quando sono rientrati prima della conclusione della Messa. Con molta spontaneità e semplicità hanno spiegato che, come Santa Paola ha sempre avuto lo sguardo verso Dio, così anche noi possiamo diventare dei “girasoli”, seguendo la luce di Gesu’.

Al termine della Messa i bambini hanno potuto gustare un’appetitosa merenda a base di pizza.

La festa è poi continuata, grazie alla bella giornata primaverile, con giochi liberi e balli di gruppo nel nostro campetto. Corse, capriole, musica, tanta allegria … hanno reso felici i nostri bambini.

Sostenute e incoraggiate dall’esempio di Santa Paola possiamo, come diceva lei, noi insegnanti, insieme alle famiglie essere sempre disponibili nelle mani di Dio, per evangelizzare, attraverso l’educazione, soprattutto i giovani e i più poveri.

Picture2 Picture3 Picture4 Picture5 Picture6